Calendario

Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 << <Lug 2017> >>
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Avviso

Chi c'é online?

Membro: 0
Visitatore: 1

rss Sindicazione

Affissione degli articoli inviati il: 01.01.01

14 Lug 2013 
Mai lasciar andare due occhi a cui abbiamo guardato come altri non fanno, mai lasciarli sfuggire se ci hanno guardato come di solito non fanno, sia per un minuto o per una vita. No sia per colpa della confusione, né dell' orgoglio o della timidezza...


Admin · 11 visite · Lascia un commento
Categorie: Prima categoria
05 Dic 2012 
Quando cala la sera, Pizza Dante sveste i panni di microcosmo rumoroso e festoso, albergo, nei giardinetti, di discussioni di politica e filosofia, diritto e costume, e diventa un set cinematografico, scevra di gente e di rumore, illuminata dalla luce soffusa dei piccoli lampioni scaldati dai sussurri di chi, in punta di piedi, la abita, animata dai sospiri di giovani studenti pensosi, presi dagli esami e dai conti che non quadrano. E' uno scenario surreale, che sembra esaurirsi nella traverse che da essa si diramano, come se oltre non vi fosse null' altro. E' un luogo riservato solo a chi si ama, o chi si vuole bene, siano due innamorati di passaggio, una vecchia col cane, inossidabile compagno di vita, o due amici, che passano la notte insonne a gelare in una panchina di marmo, fumando innumerevoli sigarette, attribuendo ad ognuna lo status di ultima,  parlando della vita e giurandosi di non perdersi mai. L'erba del giardinetto cresce sempre verdissima, sia tempo di gelo o di calura, concimata dai lasciti degli abitudinari cani che ogni giorno vi passeggiano, ma soprattutto dagli animi che quotidianamente lasciano in essa un po' di sč. E' essa una  scenografia privilegiata,  solo per coloro che non vi passano distrattamente iterando ogni giorno la stessa strada, ma si fermano, ogni volta che l' attraversano, a trarre un po' di poesia e a rovesciarla nel proprio quotidiano, rendendo cosi,' giorno dopo giorno, le loro vite, il film che vorrebbero interpretare.

Admin · 9 visite · Lascia un commento
Categorie: Prima categoria
23 Ott 2012 
Sono solo un povero uomo: innamorato ed in perenne lotta con l'anelito naturale che mi spinge alla follia, alla vanitą, al tradimento, al soddisfacimento del corporeo bisogno di vita, all' emozione nuova e mutevole, al brivido...Sono solo un misero che dopo aver fatto una ricerca intorno al mondo, viaggiando, provando, soffrendo, soddisfacendo, trova banalmente e prevedibilmente quel che stava cercando, proprio nel punto in cui era partito. Ma tutto č mutato, anche la montagna si piega lentamente dominata dalle gocce, cosi' le cittą, le persone, i paesaggi, i cuori, mutano silenziosamente avvolti dal panta rei... tutto scorre, come il sangue nelle nostre vene. Pieghiamoci all' inesorabile andare, sia esso il nostro o quello altrui, ogni ricerca conduce in punti insaspettati, siano essi noti o gią ben conosciuti. E voi, che come me inseguite con tumulto l' idea del tumulto, prestate attenzione al sorriso che amate, catturatelo, tenetelo, combattete per il tumulto che esso stesso vi da, perchč domani, quel sorriso potrebbe non essere uguale e sfuggirvi come la vita silenziosamente fa, mentre voi la cercate.

Admin · 11 visite · Lascia un commento
Categorie: Prima categoria
16 Ott 2012 
In un attimo pensai di avere una forte necessitą di averla accanto, di saperla mia, come mai in quegli anni mi era accaduto. Pensai che quella era l' anima accanto a cui volevo passare tutta l' esistenza, che quegli occhi erano il mondo attraverso cui av


Admin · 14 visite · 1 commento
Categorie: Prima categoria
13 Ott 2012 
Dorme l' albero,erto nella sua collina, lo guarde mi domando quale animale protegga per un lungo letargo nel suo tronco. Dorme, e non saqunto lo penso, ricordando che i suoi rami mi sembrarono l' unico appiglio nei giorni di grande dolore, quando anch


Admin · 17 visite · Lascia un commento
Categorie: Prima categoria

1, 2  Pagina Successiva